1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
logo Istituzione Bosco e Grandi Parchi logo Città di Venezia
Parchi di Mestre
Parchi di Mestre

Contenuto della pagina

L'immagine visualizza la radura dedicata a Franca Jarch
 
 
Il bosco
 

Il bosco di Franca si trova in adiacenza al bosco Ottolenghi e ricopre un'area di  22 ettari. Al suo interno interagiscono tre diversi ecosistemi: il bosco, le aree umide e il prato.
Il bosco è stato realizzato tra il 2003 e il 2006, secondo le specifiche del Querco Carpinedo planziale, la formazione tipica della pianura padana.
Le due aree umide di notevoli dimensioni sono state realizzate nel 2012  in collaborazione con il Consorzio di Bonifica Acque Risorgive  con lo scopo di depurare le acque che sfociano in laguna. Un simile ambiente attrae anfibi e uccelli acquatici, incrementa la biodiversità e migliora significativamente il paesaggio naturale.
Il prato costituisce  la radura, che si estende per circa 3 ettari ed è attraversata da un percorso ciclo-pedonale in rilevato.
Nella parte centrale è stata conservata una siepe boscata preesistente come testimonianza della gestione tradizionale dei terreni agricoli. Con l'obiettivo di migliorare il paesaggio e aumentare la biodiversità è inoltre stato seminato un miscuglio di sementi costituito da specie erbacee annuali (papavero e fiordaliso) e perenni (tra cui margherita, salvia dei prati, centaura minore, vulneraria). Le annuali fioriranno nel primo anno vegetativo e poi andranno progressiavamente a scomparire, le perenni le sostituiranno dal secondo anno vegetativo.
Il bosco è stato recentemente inaugurato e aperto al pubblico ampliando le aree fruibili del Bosco di Mestre.

 
Superficie: 22 ettari
Anno di impianto:  2004 - 2006
Progettazione: Studio Tecnoforest associati (2004)
                        Studio associato Ferrarini e Pitteri (2006)
Progettazione radura: Dott.ssa Giulia Di Thiene (2009)