1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
logo Istituzione Bosco e Grandi Parchi logo Città di Venezia
Parchi di Mestre
Parchi di Mestre

Contenuto della pagina

la mappa del bosco Campagnazza
clicca per ingrandire l'immagine
 
Descrizione
 

L'area è immersa in un contesto prevalentemente agricolo ed è stata progettata per la didattica agro-forestale. Come in un museo all'aperto sono presenti alcune possibili forme di utilizzo agro-forestale del territorio rurale:

Bosco naturaliforme
L'area centrale di 16 ettari è realizzata riproducendo il tipico bosco potenziale di pianura - il Querco-Carpineto planiziale -rappresentato nelle sue diverse varianti legate alla minore omaggiore presenza di acqua nel suolo. Dove la disponibilità idrica è minore cresce il Querco-Ulmeto (bosco con la presenza di Olmo campestre, Farnia, Pioppo nero e bianco). Nei suoli depressi e con ristagni periodici cresce il Frassineto padano (bosco di Frassino ossifillo e Farnia). Infine il Pioppeto –Saliceto (bosco di Pioppo nero, Pioppo bianco e Salice bianco) è tipico delle sponde dei corsi d'acqua.

Sistemaagroforestale
In quest'area di 3 ettari si integrano filari di latifoglie pregiate, per la produzione di legno, associati ad un sistema agricolo di colture foraggiere.

Sistemi a prato arborato
Il prato arborato si estende per 3,5 ettari e ha funzione ricreativa e mirata all'incremento della biodiversità. Le specie erbacee utilizzate sono un miscuglio di graminacee e leguminose: Erba medica, Loietto, Avena e Trifoglio.

Arboretoda legno
L'arboreto occupa una superficie di 1,5 ettari ed è stato progettato con caratteristiche e specie vegetali diverse a seconda dell'obiettivo produttivo da raggiungere: Ciliegio, Frassino e Farnia per ottenere legname di pregio; Platano, Olmo e Pioppo nero per produrre biomassa a fini energetici.

Siepi campestri
All'interno dell'area sono presenti diverse tipologie di siepi campestri da quelle a vocazione produttiva (composte da Platano, Olmocampestre, Robinia, Acero campestre e Carpino bianco) a quelle con alto valore paesaggistico ambientale (Farnia, Biancospino, Pallon di maggio, Prugnolo e Lantana).

Prato
Le aree a prato hanno diverse funzioni: ricreativa, protettiva e ambientale. Le specie utilizzate sono formate da un miscuglio di graminacee e leguminose: Erba medica, Loietto, Avena e Trifoglio.